guerra-in-libia-gheddafi-usa-scudi-umani-l-qgaway
policefrance
proteste-trump
malesia-filippine-rotondo
trump_china

Un anno di antiterrorismo in Francia

Di Valerio Moneta Poco più di un anno fa Parigi venne sconvolta da attacchi terroristici, messi in atto da commandos armati appartenenti all’IS, che causarono 130 morti. Furono gli attacchi più gravi di sempre su…

intelligence
L’intelligence nella veste di antiterrorismo riscatta Bruxel...
Orlando
Parigi e Orlando: si può chiamarlo terrorismo 2.0?
timthumb
Dalla lotta alla microcriminalità l’arginamento per il terro...

L’ultima arma della guerra asimmetrica: gli scudi umani

Di Vittorio Pecoraro Nel libro “Guerra senza limiti”, i colonnelli cinesi  Qiao Liang e Wang Xiangsu,  analizzano i nuovi scenari bellici mondiali, affermando che a causa degli stravolgimenti creati dalla globalizzazione e dalla rivoluzione tecnologica,…

donne_migranti_rifugiati_asilo
L’invisibilità della migrazione femminile
jane
Le “quote rosa” della Difesa: il complesso ruolo delle donne...
droni
I droni nello scenario attuale: potenzialità e rischi

Chi è un profugo?

Chi è un #profugo? E chi è un #migrante? Quali sono le differenze? In questo articolo cerchiamo di spiegarlo, ponendo l’accento sulle sostanziali differenze tra le due categorie di persone

Dopo le Filippine anche la Malesia nella sfera d’influenza di Pechino?

Di Elvio Rotondo La Malesia è in una posizione strategica a metà strada tra oceano Indiano e Pacifico. È uno Stato del litorale dello Stretto di Malacca, e offre opportunità di cooperazione nel settore marittimo…

La crisi in Mali

#Mali: la crisi politica non sembra destinata a risolversi con facilità. Jihadisti e governo centrale continuano a confrontarsi, grazie alle armi arrivate dopo la caduta di #Gheddafi. La tregua con i tuareg sembra tuttavia resistere

Azerbaijan: “è tutto petrolio quel che luccica”

L’Azerbaijan è uno dei principali produttori ed esportatori di materie prime, in particolare di petrolio. L’UE ha rafforzato la sua cooperazione con Baku per cercare di diversificare la provenienza delle sue importazioni di energia. Ma la stabilità dell’Azerbaijan potrebbe complicare il suo futuro. Un articolo di Massimiliano Nicolosi e Francesco Trupia

La Cina e la cyber security alla luce della nuova legislazione

di Valentina Romoli Il 7 Novembre 2016 il Parlamento della Repubblica Popolare Cinese ha approvato la nuova legislazione di Stato concernete la Cyber Security del Paese, imponendo regolamenti assai più stingenti alle compagnie tecnologiche che…

Un anno di antiterrorismo in Francia

Di Valerio Moneta Poco più di un anno fa Parigi venne sconvolta da attacchi terroristici, messi in atto da commandos armati appartenenti all’IS, che causarono 130 morti. Furono gli attacchi più gravi di sempre su…

L’ondata di protesta anti-Trump

Di Daniel S. Speratti Il giorno successivo alle elezioni americane dell’8 novembre 2016, migliaia di persone sono scese per le strade delle più grandi città nordamericane per manifestare il loro rifiuto verso i risultati delle urne…

Azerbaijan: “è tutto petrolio quel che luccica”

L’Azerbaijan è uno dei principali produttori ed esportatori di materie prime, in particolare di petrolio. L’UE ha rafforzato la sua cooperazione con Baku per cercare di diversificare la provenienza delle sue importazioni di energia. Ma la stabilità dell’Azerbaijan potrebbe complicare il suo futuro. Un articolo di Massimiliano Nicolosi e Francesco Trupia

Come i Social Network hanno aiutato Trump

di Vittorio Pecoraro Secondo un sondaggio del Pew Research Center, la maggioranza degli adulti statunitensi, circa il 62% dei cittadini, si informa principalmente tramite i social media. Ciò significa che una buona fetta dell’elettorato americano…