Paesi Emergenti 7 – 12 Settembre 2015

Paesi Emergenti

Myanmar, nuove opportunità nel settore immobiliare:

Il governo del Myanmar ha presentato un progetto di espansione per la città di Yangon, che aumenterà quasi del doppio la capacità residenziale della città, contribuendo a sostenere il suo mercato immobiliare. Nel mese di giugno, i funzionari della città ha presentato un piano da 7 miliardi di dollari al fine di costruire sette nuovi centri urbani in tutta la città entro il 2040, in collaborazione con la Japan International Cooperation Agency. I nuovi centri, che divideranno l’ex capitale in sette sezioni, si prevede potranno ospitare circa 10 milioni di persone entro il 2040, rispetto ai 5,2 milioni attuali.

Li Keqiang, rassicura gli investitori sul futuro economico della Cina:

Il primo ministro cinese, Li Keqiang, nei giorni scorsi, al World Economic Forum di Dalian, ha affermato che l’economia cinese sta continuando nel suo processo di stabilizzazione anche se restano difficoltà per quanto riguarda la crescita; tuttavia, ha escluso la possibilità che la svalutazione dello yuan di agosto possa innescare una guerra valutaria. Il premier ha voluto rassicurare i mercati sulla tenuta della Cina, spiegando che il governo cinese ha posto in essere misure al fine di stabilizzare il mercato e prevenire la diffusione dei rischi di sistema. Il premier ha successivamente affrontato il tema della svalutazione dello yuan, la valuta cinese, che non è indirizzata a sostenere l’export cinese.La continua svalutazione dello yuan, ha affermato il premier, non porterebbe la valuta a internazionalizzarsi, ovvero a entrare nel paniere dei diritti speciali di prelievo del Fondo Monetario Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − nove =