Paesi Emergenti 5 – 10 Ottobre 2015

Paesi Emergenti

Myanmar, entro la fine del 2015 sarà varata la nuova legge sugli investimenti stranieri:

Il Myanmar,a partire dall’inizio del periodo di transizione democratica, sta lavorando alacremente al fine di revisionare la maggior parte delle leggi esistenti, che appaiono ancora troppo rudimentali per sostenente il sempre più prossimo sviluppo economico. Attualmente, il Governo del Myanmar è impegnato a revisionare la legge in materia di investimenti nazionali ed esteri. In particolare, la nuova legge sugli investimenti stranieri, che dovrebbe essere varata entro la fine del 2015, andrebbe a sostituire la precedente normativa del 2012. La nuova legge, attualmente redatta solo in bozza e reperibile presso il sito internet del Directorate of Investment and Companies Administration (http://dica.gov.mm.x-aas.net), ha l’obiettivo di modernizzare e alleggerire il sistema burocratico che gestisce gli investimenti stranieri e di fornire indicazioni più e adeguate agli investitori che intendono affacciarsi sul nuovo mercato birmano;

Zambia, avviati i primi due progetti di energia solare:

L’International Finance Corporation (IFC) ha firmato un accordo con il Governo dello Zambia al fine di sviluppare un paio di progetti di energia solare, i primi mai realizzati nel Paese, volti a garantire l’indipendenza energetica. Lo si apprende da una nota del governo zambiano, nella quale si precisa che l’IFC – braccio operativo per gli investimenti del Gruppo Banca Mondiale – ha firmato l’accordo con la Industrial Development Corporation (IDC), un’agenzia governativa dello Zambia per i progetti di sviluppo;

Myanmar, maggiore attenzione e protezione per l’import di carne surgelata:

Il Dipartimento di Zootecnica e Veterinaria del Myanmar ha annunciato nuove norme relative alle importazioni di carne e pollame congelate. Da oggi, gli importatori di tali prodotti a base di carne surgelata dovranno produrre un certificato di origine (COO) ed indicare dove saranno destinati tali prodotti, come ad esempio in ristoranti dell’hotel o supermercati. L’importatore deve avere un’esperienza qualificata nella produzione di carne e derivati ​​e deve essere in grado di attuare un progetto per lo sviluppo del settore;

Argentina, produzione agricola cresce del 13%:

La produzione agricola in Argentina per il periodo 2014-2015 ha raggiunto quota 116 milioni di tonnellate, registrando un incremento del 13% rispetto alla stagione precedente. Tali dati sono stati pubblicati da un rapporto della società di consulenza Investigaciones Económicas Sectoriales (IES), nel quale si precisa che lo scorso anno la produzione era stata di 102,6 milioni di tonnellate. Analizzando i dati per settore, emerge che la raccolta dell’ultimo periodo ha fatto registrare una produzione storica di soia con 61,4 milioni di tonnellate, che rappresentano un incremento del 15% nel corso dell’ultimo ciclo colturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 10 =