Paesi Emergenti 11 – 17 gennaio 2016

Paesi Emergenti

Nigeria, presentato il piano per il 2016:

Il presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha presentato nei giorni scorsi il bilancio 2016 davanti all’Assemblea Nazionale. Si nota immediatamente la volontà del Governo nigeriano di raddoppiare gli investimenti pubblici e di portarli al 30% della spesa totale. Il presidente ha proposto l’aumento delle spese del 20% al fine di stimolare la crescita e ridurre la dipendenza dal petrolio. Inoltre, le attività agricole e minerarie riceveranno un’attenzione particolare, mentre si prevedono agevolazioni e riduzioni fiscali per le piccole aziende;

Vietnam, le nuove restrizioni sugli investimenti stranieri

Negli ultimi anni gli investitori stranieri hanno investito pesantemente in Vietnam. Vicino alle catene di approvvigionamento globali, il Paese è infatti considerato una delle principali alternative alla produzione in Cina, dove i salari sono in costante aumento. Altri vantaggi principali del Vietnam sono la sua relativa stabilità politica e l’adesione alla Trans-Pacific Partnership. L’ingresso del Vietnam nel WTO ha liberalizzato l’accesso al mercato per le imprese straniere. Ciononostante, occorre osservare che in alcuni settori gli investimenti esteri diretti continuano ad essere limitati. A differenza di altri Paesi asiatici, come la Cina o alcuni degli altri Stati membri dell’ASEAN, il Vietnam non possiede una Negative List che elenca settori per cui gli investimenti esteri sono soggetti a restrizioni, o del tutto proibiti. Tuttavia, diversi settori nell’ambito dei servizi hanno restrizioni concernenti partecipazioni azionarie straniere. Ciononostante, con l’entrata in vigore della nuova Legge sugli Investimenti e della Legge sulle Imprese nel luglio 2015, il Paese si sta muovendo nella direzione di un sistema simile a quello della Negative List. Le due leggi, insieme con altre norme e regolamenti, creano di fatto liste di settori “vincolati”. Qualora si investa in tali settori, il Governo esamina la proposta di investimento e può imporre requisiti aggiuntivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − undici =